Il Giorno del Silenzio

Il prossimo 28 marzo sarà Nyepi, uno dei giorni più importante a Bali: è il primo giorno dell’anno 1939 secondo il calendario balinese ed è ben noto come il Giorno del Silenzio.

Osservato dalle 6 del mattino fino alle 6 del mattino successivo, Nyepi è un giorno riservato all’auto-riflessione e tutto ciò che potrebbe interferire con questo scopo è vietato. Non è possibile accendere fuochi o luce, lavorare, viaggiare e , per alcuni, parlare o mangiare. Anche l’aeroporto internazionale è chiuso per una giornata intera. L’effetto di questi divieti è che le strade di Bali sono vuote, non c’è nessun rumore da TV e radio, e pochi segni di attività dall’interno delle case. Le uniche persone che hanno il permesso di andare fuori sono i Pecalang, uomini della sicurezza che pattugliano le strade per garantire che i divieti siano rispettati.

Dal punto di vista religioso e filosofico, Nyepi è una giornata di introspezione per meditare sui valori, umanità, amore, pazienza, benevolenza. Gli indù balinesi hanno molti tipi di cerimonie e alcuni giorni sacri, ma Nyepi è, forse, il più importante dei giorni religiosi dell’isola e i divieti sono presi sul serio.

Le celebrazioni cominciano quattro giorni prima del Nyepi con la cerimonia del Melasti e, alla vigilia del Nyepi, con la parata degli Ogoh-Ogoh.

Nyepi ha fatto di Bali un’isola unica: durante il giorno non c’è alcun rumore se non il suono della natura e durante la notte non c’è alcuna luce, tranne un cielo pieno di stelle.

nyepi-image
Kuta durante il Nyepi
pantaikuta (5)
Kuta durante il resto dell’anno
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s